venerdì 7 agosto 2009

Roma mondiali di nuoto

01/08/2009
Siamo partiti in mattinata da Firenze per Roma e dopo un'ora e mezza arriviamo alla stazione Termini. Facciamo un biglietto giornaliero per tutti i mezzi pubblici e prendiamo la metro con destinazione fermata Barberini-Fontana di Trevi. Cerchiamo il nostro hotel (sempre prenotato su booking) e dopo aver girato per circa una mezz'ora arriviamo a destino. All'ultimo momento a causa di un sovraffollamento nell'hotel ci dirottano al "Trevi". E con nostra grande meraviglia ci risevano una suite fuori fabbricato con accesso fronte strada indipendente, che culo. Nel pomeriggio partiamo in direzione foro italico per i mondiali e dopo vari lievi disagi dipesi dai trasporti pubblici, entriamo nel village. Con grande stupore constatiamo che a livello scenografico l'evento lasciava un po' a esiderare, nel senso che avevamo la sensazione di essere ad una gara regionale di nuoto, se non fosse stato per l'animazione negli spalti, il resoconto da parte del cronista, il barista ambulante e la miriade di persone presente. Le gare di nuoto libero procedettero come da scaletta, record nuovi raggiunti dagli atleti nelle varie discipline e splendide performance da parte dei nostri connazionali. Fino a quando non arriva il momento della gara dove gareggiava l'atleta Michael Phelps nei 200 mt farfalla, il dominatore della giornata. Ovazione da parte di tutti i presenti noi compresi e tifo da stadio da parte delle innumerevoli fans ammassatesi sui parapetti in vetro pur di strappargli un ultimo scatto, tanto da destare particolare interesse da parte di tutti i fotografi ^__^. Grandi Phelps, Filippi e gran bel pomeriggio. In serata rientriamo e andiamo a mangiare in un ristorante dove Alberto ha provato un tipico piatto romano l'abbacchio alla scottadito e dove le nostre tasche si sono notevolmente alleggerite. Siamo rientrati in stanza e l'indomani siamo partiti per il viaggio di ritorno da incubo, interminabile in treno.
P.S. Se doveste scegliere tra aereo e treno non esitate, in assoluto scegliete l'aereo almeno nel periodo estivo ve lo consigliamo.

(fonte foto: loscuatroojos)

giovedì 6 agosto 2009

Firenze non solo arte ...

30/07/2009
Siamo partiti di buon'ora da Bassano del Grappa alle ore 08:00 e arrivati a Firenze alle ore 11:20. Il viaggio è stato tranquillo e pure rilassante, dal momento che son riuscita ad iniziare a leggere un buon nuovo libro, Alberto ha studiato per tutto il viaggio. Appena arriviamo, fuori dalla stazione troviamo un box informativo sui trasporti ed indicazioni varie; noi abbiamo deciso di chiamare direttamente il "City Hotel" in Via Sant'Antonino, dove avremmo pernotatto le successive due notti (prenotato su booking); la stanza è carina e pulita dotata di tutti i comfort.
Facciamo un breve giretto in centro e con l'occasione decidiamo di approfittare della pausa pranzo per andare a mangiare in una ex fiaschetteria, tipica del posto "Il Latini". Abbiamo mangiato molto bene e soprattutto quello che più ci premeva era provare la cucina tipica fiorentina.
Pertanto alla fine ci siamo lasciati consigliare dai ristoratori e abbiamo preso un buon antipasto misto e la tanto decantata "fiorentina" da 1 kg (con osso chiaramente).
Soddisfatti per il banchetto, siamo partiti per il nostro giro escursionistico sotto il sole cocente degli ultimi di luglio e in mezzo alla bolgia di turisti provenienti da ogni dove, abbiamo iniziato a visitare i negozi del posto e a rigustarci quanto firenze ha da offrire a livello artistico (già fatta una visita nel 2006).
Nel tardo pomeriggio cotti a puntino, siamo rientrati e abbiamo riposato fino all e 20:00 e siamo nuovamente usciti per vedere Florence by night; con sommo dispiacere, notiamo che la città era stata completamente insudiciata dai rifiuti dei commercianti di pellame e non solo. Il centro era semi-deserto e dopo un breve giro decidiamo di rientrare in stanza.

31/07/2009
Sveglia alle ore 08:00 e colazione in albergo. Si parte per il centro e troviamo con gran stupore (tutto il mondo è paese) una nostra conoscente. La mattina la passiamo per i vari vicoli fiorentini a scattar foto, ad entrare ed uscire per le varie librerie.
A pranzo ci fermiamo a mangiare in una piazzetta molto carina al ristorante "La grotta guelfa", molto accogliente, dove abbiamo mangiato due buoni primi. Il pomeriggio relax più totale a dormire come ghiri. La sera ci avviamo nuovamente in centro in cerca di una pizzeria. Ci fermiamo in un posto vicino al battistero ed il cameriere nel sentire che siamo italiani, gesticolando ci consiglia di andarcene perchè lì le pizze erano surgelate. "Poveri turisti stranieri". Ringraziamo il cameriere e ci avviamo verso Piazza San Lorenzo ed entriamo nella trattoria pizzeria "da Garibaldi". Ottimo servizio e pizza buona. Soddisfatti ce ne torniamo in stanza a far indigestione di National Geographic. L'indomani partiamo per Roma.
N.B. Nella galleria commerciale sottostante la stazione dei treni, c'è un "office reservation" nel caso voleste prenotare un albergo all'ultimo minuto.
Buona vacanza.

martedì 4 agosto 2009

Parigi: entrando nel quartiere latino ..

Del resto, date un'occhiata a questo grande albero; leggere attraverso di esso può essere sufficiente ....